ConsoleNewsPlaystation

The Last Of Us: un remake della prima opera in preparazione su PS5?

Secondo il ben informato Jason Schreier, ex giornalista protagonista del sito Kotaku ora a Bloomberg, The Last Of Us potrebbe benissimo tornare su PS5 sotto forma di remake. Come racconta, il progetto è iniziato nelle mani di Visual Arts Service Group , un piccolo team con sede a San Diego. Di solito, questi sviluppatori erano soliti aiutare i grandi studi Sony, come Naughty Dog o Santa Monica ( God of War ), in alcune aree (animazioni, creazione di vari contenuti, ecc.).

Nel corso degli anni, Visual Arts Service Group cresce e decide, sotto la guida del suo direttore Micheal Mumbauer, di intraprendere lo sviluppo di un remake di The Last Of Us first of Us . Il progetto, nome in codice T1X, è approvato per i test. C’è un problema, tuttavia: Sony si rifiuta di fornire i finanziamenti necessari per reclutare sviluppatori aggiuntivi. 

GLI SVILUPPATORI SI SENTONO IMBROGLIATI

Nonostante questo vincolo, lo studio ha iniziato a lavorare e ha persino presentato parte del gioco finito al produttore giapponese. Mentre il team attende il via libera da Sony, è costretto a sospendere il progetto . Sony ha bisogno del suo backup su The Last Of Us Parte 2 , quindi in fase di sviluppo presso Naughty Dog.

” Sony ha indicato che una volta che The Last Of Us Parte 2 sarà finito, alcune persone di Naughty Dog aiuteranno a realizzare T1X. Il team Mumbauer ha visto questo come una perdita di autonomia “,  spiega Jason Schreier. Con grande dispiacere di Visual Arts Service Group, il gioco sta lentamente, ma sicuramente tornando nelle mani di Naughty Dog. Il team guidato da Michael Mumbauer riprende il  suo posto di supporto e non di sviluppatore a tutti gli effetti.

SONY HA PAURA DELL’INESPERIENZA

” Ma Sony non ha mai riconosciuto pienamente l’esistenza del team né gli ha concesso i finanziamenti e il supporto necessari per avere successo nel mercato dei videogiochi altamente competitivo, secondo le persone coinvolte”, ha detto il giornalista. Continua: “ Lo studio non ha mai nemmeno avuto un nome proprio. Invece, Sony ha trasferito la proprietà del remake di The Last Of Us al suo creatore originale, Naughty Dog, uno studio di proprietà di Sony e l’ideatore di molti dei giochi di successo dell’azienda e di una serie TV HBO. In fase di sviluppo “,  conclude.

Dopo aver perso il controllo del progetto, Michael Mumbauer e altri dirigenti e sviluppatori del Visual Arts Service Group hanno deciso di lasciare l’ovile di Sony . Per ora, lo sviluppo del remake di The Last Of Us su PS5 è ancora in corso presso la sede di Naughty Dog.

Fonte: Bloomberg

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker