AppleNews

Apple: gli hacker minacciano di svelare il nuovo logo del brand

Quanta, un subappaltatore che lavora per Apple, è attualmente ricattato. Un gruppo di hacker ha rubato dati preziosi all’azienda e minaccia di rivelarli tutti se non paga 20 milioni di dollari di riscatto. La scadenza scade il 7 maggio.

La storia inizia all’inizio del mese e ci viene segnalata da Bleeping Computer. Un gruppo di hacker chiamato REvil ha violato il database di Quanta, una società taiwanese che lavora con Apple su alcuni prodotti di punta come iPad, MacBook o Apple Watch.

Il piccolo gruppo ha quindi chiesto un riscatto di $ 50 milioni da Quanta per non rivelare i dati rubati. Di fronte al (logico) rifiuto dell’azienda di cedere al ricatto, REvil ha pubblicato alcuni schemi riguardanti i futuri MacBook.

APPLE DEVE PAGARE $ 20 MILIONI

Questi sono stati rapidamente rimossi dal sito REvil senza alcuna spiegazione. Come indicato da Bleeping Computer, questo sarebbe un gesto nei confronti di Quanta, che avrebbe accettato di negoziare l’importo del riscatto. Questo ora sarebbe “solo” $ 20 milioni e Quanta (o Apple) avrebbe tempo fino al 7 maggio per pagarlo.

Dopo questo termine, REvil si impegna a diffondere dati sensibili. Tra questi, gli schemi dei futuri iPad, necessariamente pianificati, ma anche il nuovo logo Apple . Dati che l’azienda di Cupertino vorrebbe tenere segreti fino alla loro presentazione, possiamo immaginare. Ad ogni modo, per il momento sembra che i negoziati siano fermi, ma è impossibile andare a fondo. Dovremo quindi attendere la scadenza del 7 maggio per vedere se è trapelato o meno il nuovo logo di Apple.

In ogni caso, questa storia di ricatto oggi non sorprende, poiché questo metodo è ormai diventato un grande classico nel mondo dell’hacking dei dati.

Fonte: Bleeping Computer

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker