AndroidHardwareMobileNews

Xiaomi e Realme annunciano la carenza di chip Qualcomm

Il mercato dell’elettronica è paralizzato da una grave carenza di chip . Questa carenza di semiconduttori è il risultato di una manciata di fattori: un’esplosione della domanda di determinati prodotti di consumo high-tech (TV, PC, ecc.) Dovuta a misure di contenimento, linee di produzione in ritardo dal blocco dello scorso anno e la guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti. Con le spalle al muro, Huawei ha infatti immagazzinato una grande quantità di componenti negli ultimi mesi per proteggersi dalle sanzioni statunitensi.

Durante la conferenza stampa dedicata ai Redmi K40 in Cina, Lu Weibing, presidente di Xiaomi China, ha parlato della carenza di chip che ha colpito l’intero settore. “I chip sono esauriti quest’anno, è una carenza enorme. Non oserei promettere che quest’anno non mancheranno gli smartphone ”, ammette Lu Weibing.

I CHIP DI QUALCOMM SONO ESAURITI

Secondo IT Home, un blog cinese, un manager di Realme è d’accordo con Xiaomi. ” I principali chip e i piccoli materiali di Qualcomm sono esauriti, inclusi i dispositivi di alimentazione e a radiofrequenza”, spiega il manager.

I due produttori rivelano l’esistenza di una significativa carenza di chip prodotti da Qualcomm . Citando le informazioni dalla catena di fornitura, IT Home assicura che i tempi di consegna di alcuni componenti Qualcomm sono stati ritardati di “più di 30 settimane” . Alcuni componenti dedicati al Bluetooth e all’audio verranno addirittura consegnati con un ritardo di 33 settimane. In definitiva, la produzione di alcuni smartphone dovrebbe accumularsi entro 6 mesi di ritardo.

Il rapporto cita uno “squilibrio tra domanda e offerta di chip importanti” poiché alcuni produttori cinesi, tra cui Huawei, OPPO, vivo e OnePlus, espandono i loro cataloghi di telefoni. I produttori stanno beneficiando di una rinascita dell’interesse dei consumatori per gli smartphone , in particolare per i dispositivi compatibili con 5G. Secondo l’azienda IDC, il mercato degli smartphone ha infatti ricominciato a salire all’inizio del 2021 dopo un cupo 2020. Un rapporto di Gartner, un’altra società di analisi, conferma e stima che nel 2021 verranno venduti 1,5 miliardi di cellulari, in aumento dell’11,4% rispetto allo scorso anno.

VERSO UNA CARENZA DI SMARTPHONE?

Questa ripresa del mercato sta contribuendo ad ampliare lo squilibrio tra la domanda di prodotti ad alta tecnologia, stimolata dai confini cronici, e l’offerta traballante di componenti. La situazione dovrebbe continuare a peggiorare nel corso dell’anno . Alla domanda di IT Home, un analista del settore di Taiwan ha affermato: “In questo momento c’è carenza di processori per telefoni cellulari, chip di gestione dell’alimentazione e microprocessori” .

Secondo i dirigenti di Xiaomi e Realme, possiamo aspettarci che alcuni smartphone di entrambi i marchi vengano commercializzati in piccole quantità. Non sorprende che la carenza di componenti influisca sulle capacità produttive dei produttori. Non potendo produrre più telefoni, potrebbero posticipare il lancio di alcuni smartphone previsto per i prossimi mesi. Per il momento, i produttori non hanno ancora fatto alcun annuncio ufficiale sull’argomento.

In questo contesto, alcuni osservatori prevedono che il prezzo di smartphone, console, televisori e altri prodotti di elettronica di consumo salirà alle stelle entro la fine del 2021 . Inoltre, ci si può aspettare che molti prodotti già molto ricercati, come la famigerata PS5 e Xbox Series X / S, rimangano esauriti per ancora più mesi. Alla domanda sull’argomento, Sony ritiene che la carenza di console dovrebbe continuare almeno fino alla seconda metà dell’anno . Infine, si noti che la carenza colpisce molti settori, che vanno dall’elettronica di consumo, all’automotive o agli armamenti.

Back to top button