AndroidMobileNews

La tecnologia ISOCELL 2.0 di Samsung offre una migliore sensibilità alla luce alle fotocamere

La tecnologia ISOCELL di Samsung ha fatto parte di molte delle sue fotocamere per smartphone negli ultimi anni . È una tecnologia di separazione dei pixel che aiuta a separare diversi pixel colorati posizionando barriere tra i diversi filtri di colore sul sensore, impedendo ai colori di un pixel di influenzare i pixel circostanti e di ottenere una maggiore fedeltà dei colori. Oggi, Samsung fa luce sulla sua tecnologia ISOCELL 2.0 (tramite Android Authority ), che mira a migliorare la sensibilità alla luce rispetto alle precedenti generazioni di ISOCELL.

Nella sua prima generazione, ISOCELL ha utilizzato barriere metalliche per separare i diversi filtri di colore, che hanno impedito ai colori di sanguinare, ma hanno anche assorbito una parte della luce in entrata, il che significa che ogni pixel sarebbe stato meno vivido. Questo è stato prima migliorato con ISOCELL Plus, che ha sostituito parte della griglia metallica con un nuovo materiale più riflettente. Ora, con ISOCELL 2.0, anche la parte inferiore di quella barriera è stata sostituita da questo materiale, in modo che ancora più luce arrivi al sensore, producendo così colori più vividi.

Come notato nel video sopra, questo è particolarmente utile per i pixel piccoli, che sono diventati sempre più importanti quando le fotocamere iniziano a risoluzioni superiori a 100 MP. Con ogni pixel che assorbe più luce, ciò significa che è possibile creare immagini più dettagliate grazie alla risoluzione più elevata, pur avendo colori più vividi per ciascuno dei pixel.

La tecnologia ISOCELL 2.0 era già stata menzionata l’anno scorso quando Samsung ha introdotto una serie di sensori basati su ISOCELL . La società ha affermato che inizierà ad adottare ISOCELL 2.0 nei sensori alla fine del 2020, come nel caso di ISOCELL GM5 .

Back to top button