AppleMacNewsPC

I Mac M1 sono in grado di estrarre Ethereum

Ethereum non è mai stato così popolare come lo è oggi. Le criptovalute in generale stanno vivendo un vero balzo in avanti da alcuni mesi ormai. Il valore di Bitcoin, in particolare, ha recentemente superato i $ 50.000 , trascinando con sé i suoi compagni. Non sorprende che questo decollo attiri minatori da tutto il mondo, sempre alla ricerca di modi alternativi per acquisire nuovo oro digitale .

Va detto che le tecniche si sono evolute molto. Mentre alcuni spendono una fortuna in schede grafiche per costruire enormi mining farm , i semplici laptop fanno davvero il trucco . Soprattutto con Ethereum: il suo prezzo è così alto in questo momento che pochi laptop sono sufficienti per un enorme ritorno sull’investimento . Buone notizie per gli utenti Mac: ora sappiamo che il chip Apple M1 è anche in grado di estrarre criptovaluta .

PER ESTRARRE ETHEREUM, È MEGLIO RIMANERE SU UNA SCHEDA GRAFICA

Il processore di Apple ha già dimostrato il suo valore sin dal suo lancio nel novembre 2020. Sembrerebbe che una nuova stringa sia stata aggiunta al suo arco. Le informazioni ci arrivano da Yifan Gu, ingegnere del software di Zensors. Quest’ultimo ha effettuato un port di Ethminer , programma di mining riservato a Windos e Linux, per il chip dell’azienda di Cupertino. È quindi tecnicamente possibile ottenere Ethereum con questo metodo.

Tecnicamente solo, perché i risultati visualizzati non promettono di fare fortuna . Infatti, Yifan Gu indica un hash rate di 2 MH / s , ben al di sotto di quello che vediamo sulla Geforce RTX 3060 costruita per questo scopo . Inoltre, il programma richiede tutta la potenza della GPU per funzionare, impedendone così l’utilizzo per altre attività. Per ora, sembra che questo portage sia destinato a rimanere nello stato di sperimentazione.

Back to top button