NewsXbox

Xbox Game Pass : Microsoft sta testando i flussi xCloud 1080p

Attualmente, Xbox Game Pass Cloud Gaming è limitato a 720p. Ora i colleghi di Windows Central riferiscono che Microsoft sta ora testando anche i flussi 1080p. Inoltre, l’infrastruttura cloud di Xbox Game Pass riceverà un importante aggiornamento nel corso del 2021.

Project xCloud è il nome in codice dell’Xbox Game Pass Ultimate Cloud Gaming Streaming Service di Microsoft, che combina Xbox Live Gold, Xbox Game Pass per la console e Xbox Game Pass per PC in un unico modello di abbonamento significativamente più economico. Inoltre, gli abbonati ottengono anche l’accesso a Cloud Gaming, che consente lo streaming di una gamma di giochi Xbox su un dispositivo Android.

Microsoft espanderà presto lo streaming cloud di Xbox Game Pass sul web, aggirando le regole del negozio iOS di Apple e portando xCloud sul PC per la prima volta. Ma per quanto riguarda le attuali limitazioni di xCloud?

I rapporti hanno indicato che Microsoft prevede di aggiornare i suoi server di streaming Xbox Cloud dall’architettura Xbox One all’architettura Xbox Series X entro la fine dell’anno. Fonti attendibili hanno inviato a Windows Central uno screenshot degli strumenti di test per sviluppatori di streaming Xbox con una sovrapposizione di sviluppo per confrontare la connettività di rete e la risoluzione.

Fino ad ora, Hellblade e altri giochi cloud per Xbox sono stati limitati a un massimo di streaming video a 720p. Anche se questo aiuta con la larghezza di banda e la reattività, 720p sembra piuttosto sfocato.

Sembra che Microsoft stia già testando stream 1080p per xCloud, il che lo metterebbe in linea con il livello base “gratuito” di Google Stadia e altri servizi di streaming simili. L’ultimo aggiornamento dell’app di streaming di prova supporta anche lo streaming diretto della console, che trasmette anche a 1080p.

In ogni caso, il miglioramento della capacità di streaming di xCloud in combinazione con gli SSD dell’hardware Xbox Series X dovrebbe migliorare la qualità dello streaming su cloud di Xbox Game Pass su tutta la linea. Non ci vorrà più fino a un minuto per l’avvio di un server come fa attualmente, né ci vorranno minuti per il caricamento effettivo del gioco.

Di recente, Google ha annunciato che avrebbe cessato le sue attività di contenuto interno e vorrebbe ridimensionare i suoi sforzi per Stadia. Secondo quanto riferito, Google ha pagato decine di milioni agli editori solo per supportare la piattaforma, che ovviamente non sembra molto sostenibile. Il grande vantaggio di Microsoft con xCloud è che hanno già tutti i contenuti poiché lo streaming su cloud di Xbox Game Pass è letteralmente costruito sulla piattaforma della console Xbox. Se Xbox Game Pass riceverà aggiornamenti hardware nel 2021 e oltre, il divario tra Microsoft ei suoi concorrenti si amplierà ulteriormente.

Back to top button