AndroidiOSMobileNews

Pokémon Go ha 5 milioni di imbroglioni, Niantic bandisce in massa

Pokémon Go è ben lungi dall’essere solo il fenomeno passeggero che ha occupato l’estate del 2016 per pochi fan. Ancora oggi, il gioco riunisce diversi milioni di clienti abituali in tutto il mondo , che vagano per le strade della loro città alla ricerca dei piccoli compagni di Game Freak. Sfortunatamente, come ogni gioco di successo, l’app ospita la sua giusta quota di trucchi. In un post sul blog pubblicato il 23 febbraio, Niantic afferma di avere 5 milioni in totale, su tutte le piattaforme.

Ingress e Harry Potter: Wizards Unite, gli altri due titoli popolari dello studio, non sono da meno. Per arginare il problema, Niantic non esita ad agire . Secondo quest’ultimo,  “oltre il 20% delle pene inflitte sono divieti permanenti”. Lo studio applica quindi la stessa pratica di Activision, che bandisce ripetutamente gli imbroglioni su Call of Duty: Warzone . Questa volta con più successo, a quanto pare, dal momento che Niantic afferma che  “oltre il 90% degli utenti che hanno ricevuto un primo avviso ha smesso di barare in seguito”.

POKÉMON È TORMENTATO DA BARARE, NIANTIC PRENDE IN MANO LA SITUAZIONE

“Ogni giorno sul web sono disponibili nuovi modi di imbrogliare, motivo per cui lavoriamo costantemente per […] migliorare i nostri metodi di rilevamento”. Niantic segnala in particolare di aver investito in nuove tecnologie e di aver rafforzato i suoi team a tal fine. Lo studio annuncia che i suoi “sforzi saranno amplificati nelle prossime settimane”.

Come puoi imbrogliare su Pokémon Go? Come con altre applicazioni Niantic, il gameplay si basa su un sistema di geolocalizzazione , che spinge i giocatori a esplorare il loro ambiente. Alcuni programmi permettono di bypassare questo sistema, per poter giocare da casa  senza dover viaggiare. Quest’ultimo si è rivelato particolarmente utile durante i lockdown, poiché Niantic ha esortato i giocatori a rimanere a casa.

Back to top button