Home News WhatsApp: messaggi, numeri di telefono, i tuoi dati personali sono su Google

WhatsApp: messaggi, numeri di telefono, i tuoi dati personali sono su Google

Ricorda, un altro scandalo ha colpito WhatsApp nel giugno 2020. A causa di un bug relativo alla funzione di condivisione della scheda di contatto, i numeri di cellulare degli utenti di WhatsApp sono stati indicizzati su Google . Questo problema ha colpito migliaia di utenti in tutto il mondo, compresi i francesi.

Tuttavia, e secondo il ricercatore di computer Rajshekhar Rajaharian, WhatsApp è vittima di un bug che ha l’effetto di risultati identici. Secondo le sue informazioni, diversi numeri di telefono e messaggi sono accessibili su Google . In una serie di tweet, l’esperto spiega che solo la versione web di WhatsApp sembra essere interessata da questo problema di privacy.

NESSUNA REAZIONE DA WHATSAPP O GOOGLE

Secondo lui, c’è una preoccupazione da parte degli strumenti di WhatsApp che dovrebbero impedire l’indicizzazione dei dati da parte di Google. Tuttavia, il ricercatore conferma che questi dati non dovrebbero finire su Google, anche in caso di guasto a WhatsApp. Anzi, ci assicura che c’è un errore anche da parte di Google.

Ciliegina sulla torta, WhatsApp non monitora i dati che finiscono per essere indicizzati sul motore di ricerca . In altre parole, questi dati potrebbero rimanere online per un po ‘senza la scoperta del ricercatore. Per ora né Google né WhatsApp hanno risposto ufficialmente al problema.

WHATSAPP CHIARAMENTE NON NE AVEVA BISOGNO

Come promemoria, questo nuovo problema di riservatezza si pone quando WhatsApp è stata colta da una vera ondata di marea dall’annuncio delle sue nuove condizioni generali di utilizzo . D’ora in poi, il servizio potrà condividere alcuni dati personali con Facebook, la sua società madre.

E anche se questa raccolta aggiuntiva riguarda solo le tue interazioni con le aziende su WhatsApp, questi cambiamenti sono stati disapprovati dagli utenti, che non erano davvero inclini a condividere più dati con Facebook. Di conseguenza, migliaia di utenti sono migrati in massa verso applicazioni concorrenti, con Signal in mente . Per allentare le tensioni WhatsApp ha posticipato l’entrata in vigore di questi nuovi termini di utilizzo fino al 15 maggio 2021 .

3,099FansLike
26FollowersFollow

Altre news