Home News Stadia Pro aggiunge Journey to the Savage Planet e Enter the Gungeon...

Stadia Pro aggiunge Journey to the Savage Planet e Enter the Gungeon a febbraio

Febbraio è dietro l’angolo e, come tale, Google ha rivelato la nuova gamma di titoli che verrà aggiunta all’abbonamento a Stadia Pro il mese prossimo. Come al solito, questi giochi possono essere richiesti senza costi aggiuntivi e puoi giocarci finché mantieni l’abbonamento, anche dopo che non sono più disponibili per la rivendicazione per altri utenti.

A febbraio, tre nuovi giochi si aggiungono al roster. Forse il più notevole di questi è Journey to the Savage Planet: Employee of the Month Edition . È notevole perché si tratta di una versione ampliata del gioco originariamente rilasciata su altre piattaforme e lo sviluppatore, Typhoon Studios, è stato acquisito dalla divisione Stadia Games and Entertainment di Google nel 2019. Presumibilmente, questa edizione rimarrà esclusiva per la piattaforma di Google. Puoi guardare il trailer di lancio qui sotto.

A parte questo, verrà aggiunto anche lo sparatutto generato proceduralmente acclamato dalla critica Enter the Gungeon , un titolo indipendente pubblicato da Devolver Digital. Infine, ci sono Lara Croft e Guardian of Light di Square Enix , sviluppati da Crystal Dynamics.

Questi giochi saranno disponibili il 1 ° febbraio, ma prima potresti richiedere i giochi che lasceranno il servizio alla fine di gennaio. In questo momento, puoi ancora ottenere The Gardens Between , Hello Neighbor: Hide & Seek , HITMAN 2 , Sniper Elite 4 , Into the Breach e Panzer Dragoon Remake senza costi aggiuntivi, ma solo fino al 31 gennaio. Di nuovo, se li rivendichi ora puoi riprodurli finché disponi di Stadia Pro.

Ci sono anche alcuni nuovi giochi disponibili per l’acquisto questa settimana su Stadia, tra cui Phoenix Point (26 gennaio), Madden NFL 21 (28 gennaio), TOHU (28 gennaio) e Gods Will Fall (29 gennaio). Anche Madden NFL 21 sarà libero di giocare questo fine settimana se disponi di Stadia Pro.

3,100FansLike
26FollowersFollow

Altre news