News

Spotify sta preparando uno strumento di riconoscimento vocale per offrire musica adatta al tuo umore

Nel febbraio 2018, Spotify ha depositato negli Stati Uniti un brevetto per una nuova tecnologia descritta come che consente di analizzare la voce dell’utente per suggerire contenuti musicali relativi al suo umore. Quasi tre anni dopo, il brevetto è stato approvato nel gennaio 2021.

Musica per rilassarsi, o meglio per motivarsi?

Più precisamente, Spotify sta lavorando a una funzione particolarmente precisa di riconoscimento vocale e audio. Questo sarebbe in grado di identificare ”  uno stato emotivo, un genere, un’età o un accento  ” quando l’utente parla.

Ciò consentirebbe di giudicare l’umore e lo stato d’animo della persona in quel preciso momento, con Spotify quindi in grado di suggerire consigli musicali a seconda della situazione.

Ricorda un altro brevetto successivamente depositato dal gruppo dietro il servizio di streaming musicale più famoso al mondo, che descriveva un sistema di suggerimenti basato sui tratti della personalità dell’utente.

Algoritmi di raccomandazione al centro della strategia della piattaforma

In ogni caso, sembra che Spotify prenda molto sul serio il fatto di evidenziare contenuti rilevanti ai propri utenti, proprio come tutte le piattaforme del genere, audio o video, per soddisfare e fidelizzare il proprio pubblico. Ultimo esempio dell’importanza degli algoritmi di raccomandazione: il successo di TikTok .

Questo ovviamente pone alcuni problemi. Questi algoritmi tendono a chiuderci in una bolla di contenuti simili, impedendoci di scoprire altri generi e aprendoci ad altre idee o lavori.

E queste funzionalità si basano ovviamente sull’utilizzo dei nostri dati personali, altro grosso problema degli ultimi anni, l’ascesa di Signal e Telegram di fronte a WhatsApp dimostrando un crescente interesse degli utenti per il rispetto della loro vita privata.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker