Home Android Il Galaxy Note 21 sarebbe il primo Samsung a nascondere il sensore...

Il Galaxy Note 21 sarebbe il primo Samsung a nascondere il sensore selfie sotto lo schermo

A margine del CES 2021, Samsung ha pubblicato un video dedicato al programma di riciclaggio degli smartphone Galaxy. Tuttavia, a cavallo del video, è apparso per pochi secondi un intrigante smartphone premium (circa 2:23 nel video alla fine dell’articolo). Ciò che colpisce di questo nuovo smartphone è che non vediamo alcun ritaglio che possa nascondere un sensore selfie .

La cosa di per sé suggerisce che i prossimi smartphone della gamma Note avranno un sensore selfie nascosto sotto lo schermo . Non sarebbe la prima volta che Samsung ha preso in giro un prodotto in un video promozionale dall’aspetto innocente. Avevamo visto il produttore, ad esempio, spogliare il suo Galaxy Fold in questo modo prima della sua uscita .

IL NOTE 21 INCORPOREREBBE UN SENSORE SELFIE “UPC”

Ma questo video non è il motivo di questo articolo. Un nuovo elemento infatti dà credibilità all’arrivo di un sensore selfie sotto lo schermo del prossimo membro della gamma Note. Let’s Go Digital riporta che Samsung Display ha appena registrato il marchio UPC per questo tipo di sensore. Questo acronimo sta per Under Panel Camera (letteralmente fotocamera sotto la lastra). Possiamo solo notare che il tempismo è credibile.

Come Samsung conferma per inciso, il produttore si sta effettivamente preparando a lanciare il Note 21 entro la fine dell’anno . Il brevetto specifica inoltre che il marchio UPC può anche designare uno schermo per smartphone. Il che è piuttosto interessante, perché finora Samsung stava mettendo a disposizione la sua tecnologia dei sensori sotto il display ma solo per i PC.

Pochi altri produttori hanno avuto il coraggio di sperimentare questa tecnologia. Oppo e Xiaomi, ad esempio, si sono accontentati di dimostrare che era possibile . L’unico infatti ad averne davvero avuto il coraggio è ZTE con il suo Axon 20 5G . Il sensore fa il lavoro, ma ha un prezzo di qualità piuttosto scadente per uno smartphone così recente e premium .

Resta da vedere se Samsung lancerà questa tecnologia direttamente sul Note 21 – o se il produttore preferisce provare prima l’esperimento su una fascia media prima di offrirla sul segmento più premium.

3,100FansLike
26FollowersFollow

Altre news