Home News Firefox 85 ostacolerà i siti che ti spiano con "supercookies" nascosti

Firefox 85 ostacolerà i siti che ti spiano con “supercookies” nascosti

cookie sono utilizzati dai siti web dalla metà degli anni ’90 Si tratta di piccoli file che vengono memorizzati dal browser sulla macchina degli utenti Internet. I cookie sono stati originariamente progettati come un mezzo affidabile per creare funzionalità avanzate sui siti web . Ad esempio, è grazie a un cookie che i siti di e-commerce possono offrire un carrello della spesa. È anche grazie ai cookie che i siti possono offrire account e altre pagine di accesso.

Tuttavia, i cookie vengono utilizzati anche per finalità di profilazione . Possono salvare la cronologia delle ricerche, ma anche dati molto più precisi a seconda dello scopo dei suoi sviluppatori, come chi sta visualizzando cosa su una determinata pagina, su quale pulsante questo utente tende a fare clic, quali sono le sue preferenze , ecc. Cosa offrirgli articoli che è più propenso ad acquistare o offrire questi dati a collaboratori esterni che li utilizzeranno per fornire pubblicità mirata.

FIREFOX 85 PARTIZIONERÀ LA CACHE PER ISOLARE I “SUPERCOOKIES”

I browser cercano da tempo di limitare ciò che questi famosi cookie possono fare . Ciò è tanto più vero in quanto gli utenti di Internet ricorrono comunque a estensioni per limitarne l’impatto, come Ghostery o AdBlock. Con i siti è stato quindi predisposto un vero e proprio gioco del gatto e del topo, con l’utilizzo di cookies sempre più sofisticati. Il che ci porta ai famosi “supercookies” . Questi sono molto più sottili dei biscotti che abbiamo conosciuto fino ad allora.

Nascosti, non raccolgono da soli tutti i dati per i quali sono stati scritti. E possono essere molto difficili da rimuovere . Consentono di incrociare informazioni sufficienti per ottenere una quantità di dati pari o superiore a quella dei cookie tradizionali. Mozilla ha quindi deciso di introdurre un meccanismo in Firefox 85 per limitare il loro impatto sulla privacy e sui dati personali. L’approccio adottato in Firefox 85 è isolarli .

Per fare ciò Mozilla partizionerà le cache dei computer utilizzate dai siti , inclusi HTTP, immagine, favicon, HSTS, OCSP, CSS, font, DNS, Http-auth, Alt-Svc e la cache dei certificati TLS, che possono essere tutti utilizzati per ospitare supercookies. L’idea è di creare un ambiente limitato e far credere a questi pezzi di codice di funzionare normalmente quando non possono più raccogliere nulla.

3,099FansLike
26FollowersFollow

Altre news