martedì, Ottobre 20, 2020
Home Mobile WhatsApp, Messenger, Telegram: la Spagna annuncia le tasse sulle applicazioni di messaggistica

WhatsApp, Messenger, Telegram: la Spagna annuncia le tasse sulle applicazioni di messaggistica

- Advertisement -

Nell’ambito del progetto Spain Digital 2020-2025, il governo spagnolo sta preparando una tassa sulle applicazioni di messaggistica istantanea , riferiscono i nostri colleghi di Les Echos. Tutto è iniziato con le critiche mosse da diversi operatori spagnoli. Le telecomunicazioni si sentono offese dalla libertà mostrata da WhatsApp , Signal, Telegram o Facebook Messenger quando le loro attività sono simili alle loro. Tuttavia, gli operatori sono strettamente controllati, tassati e regolamentati.

”  Non chiedo che siano regolamentati, ma se non sono regolamentati, allora anch’io sarò deregolamentato!” Perché è impossibile competere se le condizioni non sono le stesse per tutti ”ha recentemente lamentato José María Álvarez-Pallete López, CEO di Telefonica, uno degli operatori più importanti in Spagna.

La legge spagnola vuole considerare WhatsApp, Messenger e Telegram come operatori

Il progetto di legge presentato dalla Spagna prevede di mettere le cose in chiaro tassando uniformemente tutti i servizi di chiamata e di messaggistica istantanea . D’ora in poi, i servizi di corriere saranno considerati come operatori. Dovranno quindi applicare la normativa introdotta nel 2014 e registrarsi nel registro spagnolo degli operatori delle comunicazioni. Infine, i servizi dovranno pagare un euro ogni mille euro fatturati in Spagna se questo fatturato supera il milione di euro. Per ora, non sappiamo come questa bolletta includerà WhatsApp, Messenger o Telegram, servizi che non vengono fatturati agli utenti. 

Roberto Sánchez, Segretario di Stato per le telecomunicazioni e le infrastrutture digitali, ritiene che servizi come WhatsApp, molto popolare nel paese, abbiano “cambiato il modo in cui consumiamo i servizi di comunicazione” . Ancora laconico, questo disegno di legge sarà esaminato dal parlamento spagnolo nel corso del secondo trimestre del 2021. Non è il primo che un paese cerca di tassare i servizi di corriere. Nel 2018 l’ Uganda ha introdotto una tassa di 17 € a tutti gli utenti di WhatsApp, Messenger e Viber  per contrastare la diffusione del gossip.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,063FansLike
23FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Windows 10: la patch di martedì di ottobre 2020 risolve 87 falle di sicurezza, inclusa una molto pericolosa

Dopo una patch piuttosto sostanziosa di martedì di luglio 2020 con 120 falle di sicurezza corrette , Microsoft sta lavorando per trovare una soluzione...

Microsoft rivela i primi giochi ottimizzati per Xbox Series X | S

Quando le console Xbox Series X e Xbox Series S di Microsoft verranno lanciate il 10 novembre, avranno la più grande libreria...

Amazon: il numero di recensioni false raggiunge un livello record dall’inizio della pandemia

È semplice, per far fronte al massiccio afflusso di ordini, Amazon è stata costretta ad assumere 100.000 persone . Mai visto. Tuttavia, se gli ordini e...

Xbox Series X: la nuova interfaccia è già disponibile … su Xbox One

La Xbox Series X e la sua sorellina Xbox Series S saranno presto rilasciate sul mercato. Logicamente offriranno un'interfaccia nuova di zecca, più fluida e...

OnePlus 7 e 7T: l’aggiornamento ad Android 11 arriva a dicembre 2020

Pochi giorni fa, OnePlus ha lanciato l'aggiornamento ad Android 11 con OxygenOS 11 nella versione finale su OnePlus 8 e OnePlus 8 Pro ,...