Android Il governo indiano afferma che non ha intenzione di revocare il divieto...

Il governo indiano afferma che non ha intenzione di revocare il divieto di PUBG Mobile

0
pubg mobile
pubg mobile

All’inizio di questo mese, il governo indiano ha annunciato il divieto di 118 app cinesi tra cui PUBG Mobile e WeChat. La notizia non è andata bene con PUBG Corporation, che possiede PUBG e utilizza il conglomerato cinese di giochi Tencent Games per pubblicare il gioco su piattaforme mobili. Subito dopo l’annuncio, PUBG Corporation ha rilasciato una dichiarazione in cui confermava di aver abbandonato Tencent Games come editore e di essersi presa la responsabilità di pubblicare il gioco in India.

Sfortunatamente, la mossa non è stata abbastanza buona per il Ministero dell’elettronica e della tecnologia dell’informazione (MeitY). In una dichiarazione a InsideSport , MeitY ha affermato che il divieto di PUBG Mobile non sarà annullato.

Il loro [sic] non è in discussione con-in [sic] il ministero ufficialmente per revocare il divieto su una qualsiasi delle app elencate nell’elenco dei divieti. Eviteremo di fare commenti su aziende o app specifiche.

InsideSport è stato inoltre informato dalle fonti del Ministero che la decisione di PUBG Corporation di abbandonare Tencent Games come editore non era abbastanza buona per annullare il divieto del gioco.

PUBG Corporation, d’altra parte, è in trattative con Reliance per avviare una partnership a lungo termine per distribuire PUBG Mobile in India. Sfortunatamente, non ci sono parole sulla possibile partnership e se ciò darà a MeitY una ragione sufficiente per rivisitare il divieto di PUBG.