domenica, Ottobre 25, 2020
Home Hardware I crash di Nvidia RTX 3080 potrebbero essere collegati ai partner AIB...

I crash di Nvidia RTX 3080 potrebbero essere collegati ai partner AIB utilizzando condensatori economici

Reading Time: 3 minutes
- Advertisement -

Il 1 ° settembre Nvidia ha introdotto le GPU della serie RTX 3000 che sono state pubblicizzate come in grado di fornire fino al doppio delle prestazioni dell’RTX 2080. Ciò ha creato un enorme clamore tra la comunità di gioco e, sfortunatamente, ha portato i bot a saltare sul giorno del lancio per l’acquisto il titolo e giralo più tardi per un profitto. In breve, Nvidia ha sbagliato il lancio di RTX 3080 e 3090 poiché la società non è stata in grado di impedire alle persone di acquistare le GPU con la sola intenzione di lanciarle su siti come eBay per un profitto. Mentre Nvidia si stava riprendendo dal disastro del lancio, coloro che hanno ricevuto le carte si lamentano dei crash a metà gioco sul nuovo hardware.

Nvidia deve ancora confermare la causa principale del problema, ma un approfondimento di Igor’sLAB ha rivelato un dettaglio inquietante. Secondo il rapporto, risulta che i partner AIB (Add-In-Board) di Nvidia hanno deciso di risparmiare sui condensatori che sono responsabili della fornitura di energia pulita alla GPU. Igor’sLAB è riuscito a mettere le mani sul design della scheda di riferimento di Nvidia e lo ha confrontato con la scheda di Nvidia e con altri OEM come EVGA, Asus e MSI.

Confrontando il progetto di riferimento con RTX 3080 FE (Founders Edition) e altre schede partner, Igor’sLAB ha scoperto che partner come Zotac stavano usando sei POSCAP (Conductive Polymer Tantalum Solid Capacitors) che sono più economici di MLCC ma non forniscono energia pulita a la GPU.

zotac trinity story
zotac trinity story

D’altra parte, RTX 3080 FE ed EVGA utilizzavano cinque POSCAP e due gruppi MLCC (Multilayer Ceramic Chip Capacitor) di 10 condensatori individuali. A differenza dei POSCAP, gli MLCC sono più costosi ma sono molto migliori nel fornire potenza pulita alla GPU.

founders 1 story
founders 1 story

Asus, d’altra parte, è andato fuori bordo e ha abbandonato i POSCAP del tutto. Potrebbe essere possibile che Asus lo abbia visto arrivare e abbia deciso di utilizzare solo MLCC di alta qualità sul suo TUF RTX 3080.

asus tuf 1 story
asus tuf 1 story

A seguito di questo rapporto, EVGA ha confermato sui suoi forum che stava anche pianificando di utilizzare sei POSCAP di bassa qualità, ma ha riscontrato problemi e ha dovuto ritardare le consegne della GPU. La società ha anche notato che in seguito è passata a cinque POSCAP e due gruppi MLCC di 10 condensatori per soddisfare le specifiche di riferimento fornite da Nvidia.

Durante i nostri test QC di produzione in serie abbiamo scoperto che una soluzione completa di 6 POSCAP non può superare i test delle applicazioni del mondo reale. Ci è voluta quasi una settimana di ricerca e sviluppo per trovare la causa e ridurre i POSCAP a 4 e aggiungere 20 limiti MLCC prima della spedizione delle schede di produzione, ecco perché la serie EVGA GeForce RTX 3080 FTW3 è stata ritardata al lancio. Non sono state spedite 6 schede EVGA GeForce RTX 3080 FTW3 di produzione POSCAP.

Ma, a causa della stretta di tempo, ad alcuni revisori è stata inviata una versione di pre-produzione con 6 POSCAP, stiamo lavorando direttamente con quei revisori per sostituire le loro schede con versioni di produzione. La serie EVGA GeForce RTX 3080 XC3 con 5 POSCAP + 10 soluzioni MLCC è abbinata alle specifiche XC3 senza problemi.

La dichiarazione di EVGA conferma ulteriormente che i condensatori di bassa qualità potrebbero essere il colpevole. Il problema si verifica solo quando la GPU raggiunge 2.0GHz (utilizzando GPU boost), che è 300Mhz superiore a Nvidia carte dell’edizione FE. Una frequenza più alta significa che i partner hanno dovuto sviluppare una soluzione migliore di quella di Nvidia in modo che la GPU possa ottenere abbastanza potenza.

Immagine che confronta la GPU EVGA e Nvidia FE RTX 3080 (Fonte: Jayztwocents)

Sfortunatamente, è ancora troppo presto per dire con assoluta certezza se i condensatori di bassa qualità stanno causando tutti i problemi. Ci aspettiamo Nvidia collaborare con i partner del consiglio per raccogliere e analizzare i dati prima di giungere a una conclusione. Detto questo, se si deve incolpare i condensatori, non c’è nulla che i produttori possano fare in quanto richiederebbe un cambiamento importante nel processo di produzione e nel design della scheda che sarebbe costoso.

In alternativa, i produttori potrebbero emettere un aggiornamento vBIOS che impedirà alle carte di superare il limite di 1710 Mhz fissato da Nvidia per le carte FE. Ciò significa che le carte non aumenteranno in modo aggressivo come in questo momento e saranno più lente, ma richiederanno anche meno potenza e saranno stabili.

Nel frattempo, puoi andare su MSI Afterburner e compensare la velocità di clock della GPU di circa 100 Mhz per assicurarti che non aumenti troppo. Se stai cercando di acquistare un RTX 3080, puoi controllare il commento di u / Nestledrink su Reddit dove ha condiviso un elenco di GPU e le loro disposizioni dei condensatori. Questo dovrebbe aiutarti a prendere una decisione informata e stare lontano da coloro che utilizzano solo POSCAP di bassa qualità.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,063FansLike
26FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Secondo quanto riferito, OnePlus 9 verrà lanciato a marzo, un mese prima del solito

Dopo aver saltato il lancio di OnePlus 8T Pro quest'anno , OnePlus prevede di lanciare OnePlus 9 prima del solito nel 2021. L'azienda tende...

Windows 10 ora funziona al 100% sui Chromebook

I Chromebook sono macchine interessanti, più che sufficienti per eseguire semplici operazioni di automazione d'ufficio, navigazione web o persino visualizzazione di video. Tuttavia,...

Mozilla è preoccupato di essere un danno collaterale nel caso antitrust di Google

Ieri il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha intentato una causa antitrust contro Google, accusando il gigante della ricerca di pratiche monopolistiche per...

Xbox Series X: rumorosità e temperature, facciamo il punto sui primi test prestazionali

Se ci sono due problemi che hanno segnato la PS3 e la Xbox 360, quindi la PS4 e la Xbox One, è...

WhatsApp: la versione web consentirà presto chiamate audio e video su PC

Il sito WABetaInfo, specializzato nelle prossime novità WhatsApp, ha trovato nel codice dell'ultima beta dell'applicazione di messaggistica una nuova funzionalità che permette di effettuare...