sabato, Ottobre 24, 2020
Home Android Huawei lancerà uno smartphone con HarmonyOS nel 2021

Huawei lancerà uno smartphone con HarmonyOS nel 2021

Reading Time: 2 minutes
- Advertisement -

Il blog di MyFixGuide riporta che Richard Yu, uno dei presidenti di Huawei, afferma che il sistema operativo HarmonyOS sarà al centro dell’evento della HDC Developers Conference 2020 che si terrà il 10 settembre   – e che il primo smartphone con il sistema dell’azienda sarà lanciato nel 2021 . Inoltre, verrà svelata una nuova versione del sistema, che finora è stata scoperta solo sui televisori collegati .

Huawei si dà i mezzi per aggirare le sanzioni statunitensi

La nuova versione del sistema, denominata HarmonyOS 2.0 , potrebbe, oltre a smartphone e televisori, essere installata su PC, orologi e braccialetti collegati e infotainment in auto. Secondo Richard Yu, gli smartwatch Huawei che saranno svelati entro la fine dell’anno gireranno su HarmonyOS . Tuttavia, devi ancora essere un po ‘paziente con gli smartphone.

Secondo il blog, infatti, Huawei deve comunque rispettare gli accordi presi con Google nonostante le sanzioni americane – accordi che non si applicheranno più dal 2021: “il telefono sotto HarmonyOS era pronto da tempo, ma a causa di un accordo con Google, abbiamo dovuto aspettare ”  , si legge sul blog, che aggiunge che ” dal prossimo anno HarmonyOS potrà essere utilizzato su smartphone, smart TV, smartwatch, PC, auto e altri prodotti ” .

Colpita dalle pesanti sanzioni decretate dall’amministrazione Trump, Huawei cerca a tutti i costi di trovare alternative alle tecnologie americane da cui dipendeva fino ad allora la sua crescita. L’azienda è infatti priva di una licenza Android che le permetteva di preinstallare sui propri smartphone le applicazioni Google essenziali – in particolare il Play Store e applicazioni come Google Maps. Da allora Huawei si è concentrata sullo sviluppo di una suite di applicazioni concorrenti, tra cui AppGallery, un’alternativa al Play Store .

Tuttavia, stanno lottando per il momento per competere con il loro modello, soprattutto a livello internazionale. A peggiorare le cose, è diventato molto complicato per Huawei sviluppare chip Kirin sempre più efficienti. Dal 15 settembre 2020, il fondatore TSMC, leader del settore che produce chip per Apple, AMD o addirittura Nvidia, non potrà più consegnare nulla a Huawei . È probabile che la maggior parte dei fondatori concorrenti rispetterà anche le sanzioni statunitensi per non perdere l’accesso alle attrezzature essenziali prodotte negli Stati Uniti.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,063FansLike
26FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Fallout 76 diventa free-to-play per una settimana su tutte le piattaforme

Nell'universo di Fallout , il 23 ottobre segna il giorno in cui è iniziata la guerra termonucleare quasi mondiale, dando il via agli eventi...

PayPal consentirà il pagamento in Bitcoin e altre tre criptovalute dal 2021

Un giorno Bitcoin sarà una valuta meno solforosa? Oggi, la criptovaluta più famosa è spesso associata dal grande pubblico ad attività dubbie del...

Il servizio di streaming di giochi Luna di Amazon è ora in accesso anticipato

Amazon ha annunciato che il suo servizio di cloud gaming, Luna, sta ora entrando in accesso anticipato. La società ha annunciato il servizio, che non...

Chiusura di Hangouts: Google obbliga gli utenti a migrare a Chat dal 2021

All'inizio del 2019, Google ha annunciato con indifferenza generale la graduale scomparsa di Hangouts , l'applicazione di messaggistica istantanea e videoconferenza lanciata nel 2013....

Il fastidioso bug di Android 11 impedisce la visualizzazione a schermo intero

Come riporta PhoneArena , gli utenti di Android 11 riscontrano regolarmente un bug molto fastidioso con alcune applicazioni, in particolare i giochi . La barra di stato...