Android HarmonyOS: Huawei lancerà la prima beta su smartphone a gennaio 2021

HarmonyOS: Huawei lancerà la prima beta su smartphone a gennaio 2021

0
huawei harmony os
huawei harmony os

Priva della licenza Android e delle applicazioni Google, Huawei ha sviluppato un sistema operativo mobile alternativo per sopravvivere alle restrizioni americane. Su richiesta dei nostri colleghi di ITHome, il dottor Wang Chenglu, presidente della sezione Ingegneria del software di Huawei, ha affermato che il sistema operativo mobile non è stato sviluppato in fretta a seguito del decreto Trump. “Alcuni dicono che abbiamo progettato HongmengOS (ndr: il nome cinese di HarmonyOS) a causa delle sanzioni. In effetti, l’abbiamo progettato prima, ma le sanzioni ci hanno spinto a intensificare “,  spiega il dott. Wang Chenglu. In effetti, lo sviluppo del sistema operativo mobile domestico è iniziato nel 2012 in gran segreto.

Huawei si affida ad HarmonyOS per sopravvivere alle sanzioni

Come previsto, una beta di HarmonyOS sarà aperta agli sviluppatori durante il mese di dicembre 2020. Da gennaio o febbraio 2021, il programma beta sarà quindi aperto agli utenti. Solo una manciata di telefoni sarà idonea per la beta . Immaginiamo che il futuro e l’ipotetico Huawei P50 e P50 Pro ne faranno ovviamente parte. Il marchio dovrebbe prima lanciare la beta sul mercato cinese prima di offrirla a livello internazionale.

Il funzionario afferma che la distribuzione di HarmonyOS nella versione finale e stabile non inizierà fino a diversi mesi dopo. Tutti gli smartphone compatibili con EMUI 11 potranno essere aggiornati ad HarmonyOS . Alla fine, circa 40 smartphone Huawei e alcuni smartphone Honor saranno liberi di abbandonare Android. Durante la fine del 2021, Huawei commercializzerà anche il suo primo smartphone direttamente sotto HarmonyOS .

Sviluppando il suo sistema operativo mobile alternativo, il gruppo cinese spera di arginare il crollo delle vendite previsto nel 2021 . Gli analisti prevedono attualmente un calo delle vendite del 74% nel prossimo anno a seguito delle sanzioni statunitensi. Senza TSMC, Huawei non è più in grado di produrre chip Kirin.