Home Android Fortnite bandito da Play Store e App Store, Epic Games dichiara guerra...

Fortnite bandito da Play Store e App Store, Epic Games dichiara guerra ad Apple e Google

- Advertisement -

Dal lancio di Fornite sugli smartphone, Epic Games sembrava avere la perfetta storia d’amore con Apple, a differenza di Google. Il gioco non è stato disponibile sul Play Store per molto tempo prima di debuttare lì all’inizio di quest’anno . Eppure, i giocatori iOS possono scaricarlo dall’App Store dal 2018 . La famosa commissione del 30% del Play Store che è stata oggetto di discordia, però, esisteva anche in Apple. Questo doppio standard è appena andato in frantumi. Lamentandosi per una pugnalata alla schiena, l’azienda di Cupertino ha bandito Fortnite dall’App Store il 13 agosto ed è stata seguita poche ore dopo da Google.

Perché Fortnite è stato rimosso dal Google Play Store e dall’App Store?

Lo stesso giorno Epic Games ha integrato la propria soluzione di pagamento in Fornite su iOS e Android, offrendo allo stesso tempo una riduzione del 20% sull’acquisto di V-Buks . In tal modo, l’editore evita di pagare il 30% dei suoi guadagni in commissioni, il che consente di abbassare il prezzo finale a carico del giocatore. La reazione di Apple è stata immediata: Fortnite è stato semplicemente bandito dall’App Store per motivi spiegati da Apple in una dichiarazione.

” Epic ha attivato una funzione nella propria app che non è stata esaminata o approvata da Apple e lo ha fatto con l’espressa intenzione di violare le linee guida dell’App Store relative ai pagamenti in-app che “si applicano a tutti gli sviluppatori che vendono beni o servizi digitali “, ha affermato Apple. Di conseguenza, l’app Fortnite è stata rimossa dallo store. Google ha preso la stessa decisione sulla scia del divieto del gioco dal Play Store , per lo stesso motivo.

” Sebbene Fortnite rimanga disponibile su Android, non possiamo più renderlo accessibile dal Play Store perché viola le nostre politiche “, spiega Google da parte sua. Chiaramente, né l’azienda di Mountain View, né Apple sono pronte a fare a meno delle loro royalties, la cui percentuale è considerata indecente dagli sviluppatori. Anche Apple è stata oggetto di un’indagine antitrust da alcune settimane. Un membro del Congresso degli Stati Uniti non è stato timido nel definire l’azienda un bandito. Per lui la commissione del 30% sugli acquisti su App Store è semplicemente un furto.

Epic Games colpisce ancora

Con ogni probabilità, l’azienda aveva già preparato la sua mossa. Ha appena sporto denuncia contro Apple e Google e sulla scia ha lanciato una campagna di comunicazione, attaccando apertamente l’azienda di Cupertino. In un video di 48 secondi, l’editore parodia il famoso spot pubblicitario di Apple del 1984 per il primo Macintosh. Questa pubblicità impegnata è stata il mezzo ideale per rafforzare l’eco della protesta.

Alla fine del video, possiamo leggere un messaggio che suona come un appello alla resistenza generale. “ Epic Games ha sfidato il monopolio di Apple. In cambio, Apple sta bloccando Fortnite per un miliardo di dispositivi. Unisciti alla lotta affinché il 2020 non diventi 1984 ”, si legge alla fine del video. Infine è ancora possibile scaricare Fortnite sul proprio smartphone tramite il Launcher disponibile sul sito del gioco.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,060FansLike
16FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Apple potrebbe dover pagare la mega multa di 13 miliardi di euro in Europa

Abbiamo creduto lo scorso luglio che i guai di Apple con la Commissione Europea fossero finiti. Almeno la parte che riguarda il modo in cui...

Amazon annuncia il nuovo servizio di cloud gaming chiamato Luna

Amazon ha introdotto oggi un nuovo servizio di cloud gaming al suo evento hardware, chiamato Luna. È anche disponibile per l'accesso anticipato negli Stati Uniti a partire...

I crash di Nvidia RTX 3080 potrebbero essere collegati ai partner AIB utilizzando condensatori economici

Il 1 ° settembre Nvidia ha introdotto le GPU della serie RTX 3000 che sono state pubblicizzate come in grado di fornire fino al...

VLC 3.3 per Android: una nuova interfaccia cambia tutto

La versione Android del lettore multimediale VLC viene rinnovata . L'applicazione, che arriva nella versione 3.3, si arricchisce di una barra di navigazione accessibile dalla schermata principale,...

iPhone 12: l’aggiornamento iOS 14.2 conferma l’assenza di cuffie nella confezione

Per diversi mesi, le voci affermano che Apple non fornirà un caricabatterie nella confezione dell'iPhone 12 . Apple presume che la maggior parte degli acquirenti...