lunedì, Ottobre 19, 2020
Home News Telegram ora consente agli utenti di inviare file da 2 GB, aggiungere...

Telegram ora consente agli utenti di inviare file da 2 GB, aggiungere video di profilo e altro

- Advertisement -

Il mese scorso, il team dietro l’app di messaggistica di Telegram ha aggiunto una manciata di nuove funzionalità , tra cui un nuovo editor video e adesivi animati in foto e video. Oggi, un nuovo aggiornamento sta portando il numero di versione a 6.3 e aggiungendo più funzionalità all’app su più piattaforme.

Per cominciare, Telegram sta aumentando il limite di dimensioni per i file condivisi sull’app, da 1,5 GB per file – il limite esistente dal 2014 – a 2 GB per qualsiasi tipo di file. In confronto, WhatsApp consente di condividere file multimediali fino a 16 MB e fino a 100 MB per i documenti.

L’aggiornamento include anche la possibilità di modificare l’immagine del tuo profilo in un video del profilo. Il video verrà riprodotto quando qualcuno apre il profilo dell’utente ed è possibile scegliere un frame specifico dal video da visualizzare nelle chat. Ora è anche possibile scorrere le foto e i video del tuo profilo precedente e sceglierne uno come immagine del profilo principale al posto di quella attuale.

L’editor video ha anche una nuova opzione per foto e video dalla fotocamera frontale, che consente agli utenti di levigare la pelle nel caso in cui desiderino nascondere eventuali imperfezioni. Il team ha anche aggiunto mini miniature per le foto nell’elenco chat e le notifiche, anziché una miniatura generica per i file multimediali. Se ti piacciono le emoji animate, alcune sono state aggiunte con l’aggiornamento di oggi.

Esistono altri miglioramenti nell’esperienza di chat, a partire da miglioramenti nella funzione Persone nelle vicinanze, che ora indica anche la distanza tra l’utente e tutti i contatti rilevati. Gli utenti che ricevono spesso messaggi da nuove persone al di fuori dei loro contatti possono ora disattivare automaticamente le chat e inviarle all’archivio, anche se ciò dovrà essere abilitato dalla pagina delle impostazioni sulla privacy dell’app.

A marzo, Telegram ha aggiunto l’opzione per visualizzare le statistiche del canale per valutare il coinvolgimento dei follower nel tempo. Le statistiche dei canali sono ora disponibili per i canali con almeno 500 iscritti e anche per i gruppi con almeno 500 membri. In futuro, le funzionalità saranno disponibili per i gruppi con solo 100 membri.

Per quanto riguarda le modifiche specifiche della versione, gli utenti Android hanno ora un lettore musicale riprogettato con un elenco di tracce espandibile, l’editor video ora consente di ritagliare e ruotare i video e la casella di immissione del testo si espande senza problemi quando vengono aggiunte più linee. Nel frattempo, Telegram Desktop ora supporta più account, simile all’app per dispositivi mobili, che lo fa dal 2017.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,063FansLike
21FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

OnePlus 8T: il brand anticipa un’edizione limitata Cyberpunk 2077

Durante la presentazione cinese ufficiale di OnePlus 8T , l'azienda ha alzato il velo su un'edizione limitata ispirata a  Cyberpunk 2077 , uno dei videogiochi più...

YouTube Music è ora disponibile su Apple Watch

Google ha annunciato che il suo servizio musicale, YouTube Music, è ora disponibile per i consumatori con dispositivi Apple Watch. La nuova app Apple Watch...

Il Google Play Store rimuove il menu “hamburger”

Il Play Store migliora nel tempo e un futuro aggiornamento cambierà alcune cose. Una modifica interesserà i menu, poiché il pulsante a loro...

Apple annuncia l’HomePod mini da $ 99 con interfono e altro ancora

All'evento Apple di oggi, l'azienda ha presentato un HomePod più piccolo, chiamato HomePod mini. Il dispositivo è una versione più piccola dell'HomePod destinata...

Crittografia end-to-end in arrivo su Zoom la prossima settimana

Zoom ha annunciato che finalmente lancerà la crittografia end-to-end (E2EE) dalla prossima settimana. Inizialmente, verrà lanciato come anteprima tecnica in cui Zoom chiederà feedback agli...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com