Home Console Call of Duty: Racist, segno "OK" rimosso dal gioco

Call of Duty: Racist, segno “OK” rimosso dal gioco

- Advertisement -

Ad alcuni giocatori di Call of Duty Modern Warfare e Warzone piaceva fare il gesto “ok” con il dito prima di uccidere un avversario per prenderlo in giro. Questo non è più possibile oggi, poiché , come indica Eurogamer, questa emote non è più in gioco, sostituita da un pugno eretto. Un cambiamento discreto per un editore che cammina sulle uova. Activision vuole davvero evitare qualsiasi controversia in un periodo in cui la violenza della polizia e il razzismo vengono individuati. Cerca di rimanere il più neutrale possibile, il che è complicato quando il suo gioco ritrae la violenza.

Epic Games ha scelto di rimuovere le auto della polizia da Fortnite, Activision lo attacca al segno giusto. Il gesto usato da molti anni nell’esercito (che è al centro del gioco, come ricordiamo), negli ultimi anni è diventato il simbolo dei suprematisti bianchi , usato da loro come segno di battaglia. Infatti, secondo la Anti-Defamation League (ADL), questo segno consente di simboleggiare una W e una P, iniziali di “White Power”. Alla luce di ciò, è quindi comprensibile che Activision dovrebbe dire addio a questo gesto della mano. Tuttavia, le cose sono molto più complicate di così.

Una battuta di Reddit

Il punto è che il segno “ok” non era originariamente un segno razzista, ed è diventato così per forza di necessità a seguito di una battuta che è andata male. Gli utenti di 4chan, a cui piace giocare con i codici del web, hanno organizzato una vasta operazione per intrappolare i media nel 2017. Hanno effettivamente creato una bufala ben messa insieme, facendo credere che questo innocuo segno fosse in realtà un gesto di raduno per i suprematisti. Usando falsi account Twitter e foto estratte dal contesto (come uno di Mel Gibson che fa questo gesto), sono riusciti a far sembrare che fosse in realtà un segno nascosto usato da persone razziste.

ok hand 4chan troll 684
ok hand 4chan troll 684

La maionese iniziò rapidamente, poiché molti hanno successivamente denunciato questo segno come tale. I suprematisti bianchi lo presero quindi come un simbolo di battaglia e il danno fu fatto. Il serpente si morse la coda e il segno OK finì per diventare ciò che non era.

Activision ha dovuto prendere una decisione su questo gesto militare presente nel gioco dall’inizio dell’anno. La cancellazione è stata scelta. Nota che l’editore l’aveva già vietato durante i tornei Overwatch. Un troll lo aveva effettivamente usato durante una competizione, che non aveva davvero soddisfatto l’organizzatore.

Activision cerca di stare il più lontano possibile dalle polemiche rimuovendo tutti i riferimenti alla politica, sia nei suoi giochi che nei suoi eventi. Ma a volte la cosa può ritorcersi contro l’editore. Ricordiamo Blizzchung, giocatore di Hearthstone, che era stato bandito da un torneo a causa del suo supporto mostrato per la causa di Hong Kong. Activision Blizzard è stato poi irritato dai fan, che lo hanno visto come un modo per l’editore di non arrabbiarsi con la Cina.

Allo stesso tempo, Activision supporta apertamente la causa Black Lives Matters, ad esempio includendo messaggi di supporto nel gioco o spostando gli eventi per fare spazio alle dimostrazioni. Ion Hazzikostas, l’attuale direttore del gioco di World of Warcraft, anche questa settimana ha sostenuto a lungo la causa in una conferenza virtuale che presenta la prossima espansione MMO: Shadowlands.

Scherzo o no, il segno ok ora è classificato come un simbolo razzista che non ha più il suo posto in Call of Duty.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,091FansLike
17FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Sony ufficializza le WH-1000XM4, successore del re delle cuffie con riduzione attiva del rumore

Dall'autunno 2018, la stella delle cuffie chiuse con riduzione attiva del rumore è stata la WH-1000XM3 . Tutte le recensioni ti diranno che questo accessorio...

Google Play Music inizierà a chiudersi a settembre 2020

La notizia non è nuova. L'installazione predefinita di YouTube Music su tutti i dispositivi Android ha già segnato la fine dell'applicazione. Tuttavia, Google conferma questo...

Samsung promette fino a tre anni di aggiornamenti del sistema operativo per i suoi nuovi telefoni di punta

Al suo evento Galaxy Unpacked che si è tenuto oggi, Samsung ha ribadito il suo impegno a fornire aggiornamenti continui per il sistema...

Apple presenta una carta regalo semplificata per gli acquisti fisici e online

Apple ha semplificato silenziosamente le sue carte regalo in un unico token che è semplicemente chiamato Carte regalo. La nuova carta regalo consente...

Intel: il lancio della CPU Tiger Lake è stato confermato il 2 settembre

Intel purtroppo si è tradita e ha accidentalmente rivelato la data di presentazione dei suoi nuovi processori Tiger Lake a basso consumo. Bastava...
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x