martedì, Ottobre 27, 2020
Home News Apple produce iPhone in India per evitare tasse di importazione

Apple produce iPhone in India per evitare tasse di importazione

Reading Time: 2 minutes
- Advertisement -

La compagnia di Tim Cook avrebbe iniziato a produrre il suo iPhone 11 in India e in collaborazione con Foxconn, secondo il ministro indiano del Commercio e dell’Industria, Piyush Goyal. La mossa consentirebbe ad Apple di aggirare la tariffa di importazione del 20% attualmente imposta dall’India sugli smartphone. È quindi il gruppo industriale taiwanese Foxconn che si occuperà della produzione di una parte dell’iPhone 11 in India, mentre la società Wistron è già responsabile della produzione dell’iPhone 7 nel paese. Quest’ultimo dovrebbe anche e nel prossimo futuro occuparsi localmente dell’assemblaggio di iPhone SE (2020).

Apple si apre al settore di fascia alta del mercato indiano in espansione.

“  Apple trasferirà la produzione di massa di iPhone dalla Cina all’India. Un altro grande successo di Make in India, che crea molti posti di lavoro ”ha dato il benvenuto a Piyush Goyal sul suo account Twitter. Il ” Make in India ” a cui si fa riferimento qui è un’iniziativa del governo indiano. Il suo obiettivo: offrire agevolazioni fiscali e altri vantaggi a tutte le aziende che desiderano investire localmentee nella creazione di impianti di produzione. Se le motivazioni finanziarie sono ovviamente al centro di questo approccio per Apple, ciò dimostra anche che il mercato indiano è in forte espansione e che tende a rivolgersi alla fascia alta. È anche la prova che Apple desidera impegnarsi gradualmente in questo mercato. Gli iPhone 11 fabbricati localmente sono già disponibili nei negozi.

Apple prevede inoltre di aumentare gradualmente la propria capacità produttiva e l’esportazione di iPhone realizzati in India. Non sappiamo ancora se l’ iPhone 12s , che ora è previsto per novembre, sarà interessato da questo cambiamento. Fino ad oggi non sono state fornite informazioni su un possibile impatto della crisi sanitaria sulle fabbriche in India.

Durante il confinamento e in una nota agli investitori, Alex Yang, responsabile delle comunicazioni di Foxconn, ha assicurato che le fabbriche cinesi sarebbero state in grado di recuperare il ritardo , anche dopo diverse settimane di chiusura a causa di COVID-19. Foxconn aveva effettivamente ripreso le sue attività in Cina all’inizio di aprile e ora sta lavorando a tutta velocità per rimediare al tempo perso.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,063FansLike
24FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Altri 10 titoli Game Pass Ultimate ricevono controlli touch per il cloud gaming

Il mese scorso, Microsoft abilitato il cloud gaming tramite il servizio di abbonamento Xbox Game Pass Ultimate, che offre oltre 150 giochi che possono essere...

Rainbow Six Siege è in arrivo su Xbox Game Pass su console e Android tramite cloud

I giochi Ubisoft sono aggiunte piuttosto rare all'abbonamento Xbox Game Pass di Microsoft, ma ne arriverà presto un altro. È stato annunciato oggi che il...

Galaxy Note20 series One UI 3 beta con registrazioni Android 11 ora aperte negli Stati Uniti

Samsung ha iniziato ad accettare applicazioni per il programma beta One UI 3 di Galaxy Note20 e Note20 Ultra negli Stati Uniti. La società aveva lanciato...

Il presidente di Samsung Lee Kun-hee muore all’età di 78 anni

È stato riferito che Samsung Il presidente, Lee Kun-hee, è morto all'età di 78 anni dopo aver trascorso più di sei anni in...

Acer porta Snapdragon 7c e 4G LTE su un Chromebook per $ 399

Acer ha annunciato il primo Chromebook a utilizzare la piattaforma Snapdragon Compute. Si chiama Chromebook Spin 513 e include un chipset Snapdragon 7c. Ciò...