Home News Trump vs Twitter: il decreto sui social media violerebbe la libertà di...

Trump vs Twitter: il decreto sui social media violerebbe la libertà di espressione

- Advertisement -

Il decreto di Donald Trump, incostituzionale? È in ogni caso l’opinione del Center for Democracy and Technology (CDT) che ha presentato una denuncia contro la decisione dell’interessato di regolamentare i social network. L’organizzazione afferma che il decreto del presidente viola la costituzione americana, e in particolare il primo emendamento, il più importante di tutti. Come promemoria, questo emendamento garantisce la libertà di espressione e di religione a tutti gli americani. Questa è la regola più sacra nel paese, che non è stata messa in discussione dalla sua fondazione nel 1791.

Giovedì 28 maggio, Donald Trump ha firmato un decreto che va nella direzione di regolare Twitter e altri social network. Il presidente cerca di tornare all’articolo 230 del Communication Decency Act del 1996, che consente alle reti di non essere responsabili del contenuto pubblicato sulla loro piattaforma.

Una decisione pericolosa in questo anno elettorale

Il CDT ha dichiarato in una dichiarazione che questa decisione sta ostacolando la libertà di espressione di Twitter , che rientra pienamente nei suoi diritti segnalando un tweet del presidente.

L’obiettivo del presidente è chiaramente quello di minacciare i social network per intimidirli e cambiare il modo in cui moderano i contenuti, soprattutto impedendo loro di denunciare disinformazione, che aumenterà in questo anno elettorale.

Il CDT è quindi preoccupato per le conseguenze del decreto di Donald Trump, che ha intrapreso una crociata contro Twitter dopo che la rete ha riportato diversi dei suoi tweet. Facebook, la rete concorrente, ha deciso di non moderare alcun contenuto. Una decisione che non è unanime tra i dipendenti.

La scorsa settimana, Twitter ha prima verificato due tweet del Presidente in merito al voto postale, che ha definito fraudolento. Successivamente, è stato un tweet che chiama per sparare ai manifestanti che sono stati segnalati dai social network per aver condannato la violenza.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,059FansLike
16FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Google Maps aggiunge il livello COVID-19 per consentirti di visualizzare i dati critici in aree specifiche

Google ha annunciato oggi un nuovo livello in Maps che fornisce informazioni critiche sui casi di COVID-19 in una determinata area. L'obiettivo della nuova funzionalità...

Facebook minaccia di chiudere Facebook e Instagram in Europa

Una decina di giorni fa, la protezione dei dati Commissario, l'autorità irlandese responsabile per la protezione dei dati personali, ha emesso una nuova sentenza contro...

Amazon Prime Day: lancio delle vendite il 13 ottobre 2020

Ricorda: lo scorso aprile Amazon ha deciso di posticipare i Prime Days , i giorni di saldi riservati agli abbonati Prime , a causa della pandemia Covid-19. Durante...

Chrome: Google abbandona le estensioni a pagamento

Google annuncia sul blog di Chrome la fine delle estensioni a pagamento che utilizzano la piattaforma di pagamento del Chrome Web Store : “Il sistema di pagamento...

AMD potrebbe salvare gli smartphone Huawei

Logicamente, Huawei dovrebbe presentare la gamma Mate 40 nelle prossime settimane . Logicamente, perché al momento nulla è veramente certo. Sottoposta a sempre più sanzioni da...