Home Guida Questo semplice trucco URL può aiutarti a bloccare gli annunci di YouTube...

Questo semplice trucco URL può aiutarti a bloccare gli annunci di YouTube e bypassare i pagamenti

Se sei una di quelle persone che odiano i paywalls e gli annunci YouTube, non hai più bisogno di ottenere estensioni di terze parti, blocchi di annunci o provare altri metodi complicati.

Un utente Reddit (tramite The Next Web ) con il nome utente “u/unicorn4sale” ha trovato un semplice trucco che consentirà agli utenti di bloccare gli annunci su YouTube e persino di bypassare i paywall. Tutto quello che devi fare è mettere un punto dopo “.com” e bloccherà automaticamente gli annunci. Quindi, se stai visitando ” www.youtube.com/xyz “, dovrai cambiarlo in ” www.youtube.com./xyz”. Questo bloccherà gli annunci su YouTube e ti permetterà di guardare video senza pubblicità. Il trucco funziona anche su più siti Web che nascondono i loro contenuti dietro un paywall.

Il motivo per cui questo funziona ha a che fare con il nome host. Quando inserisci un punto nell’URL, non si ottiene alcuna corrispondenza del nome host. Quando ciò accade, viene caricato il contenuto principale del sito Web ma funzionalità aggiuntive come pubblicità e cookie si interrompono e non vengono caricate. La scappatoia può essere risolta dai siti Web in quanto possono normalizzare il nome host utilizzando “un dominio diverso per pubblicare annunci/media con una whitelist che non contiene il punto in più”.

La scappatoia funziona su desktop e dispositivi mobili, ma gli utenti mobili dovranno caricare la versione desktop del sito. Sfortunatamente, non c’è modo di saltare annunci o paywalls su app mobili. Tieni presente che i creatori pagano le proprie spese utilizzando le entrate pubblicitarie, quindi prima di dedicarti a una pubblicità senza pubblicità su YouTube, considera di supportare i tuoi creatori preferiti. In alternativa, puoi anche acquistare l’abbonamento YouTube Premium per ottenere un’esperienza senza pubblicità .

Il trucco funziona su diversi siti Web al momento della stesura, ma ha una soluzione semplice, quindi c’è solo una questione di tempo prima che i siti Web e persino YouTube rattoppino la scappatoia.

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,105FansLike
62FollowersFollow
16FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Android: Google corregge 24 difetti gravi e critici con la patch di luglio 2020

In pratica, Google ha appena pubblicato il bollettino sulla sicurezza di Android per il mese di luglio 2020. Il rapporto elenca un...

Il Samsung Galaxy Note 20 avrà un processore Exynos 990

Dovremo occuparcene. Sembra infatti che il Samsung Galaxy Note 20 riproponga di nuovo un processore Exynos 990 nella sua versione venduto in Europa, Africa o...

Il set LEGO Nintendo Entertainment System è ora ufficiale, in arrivo il 1 agosto

Ieri, le immagini trapelate hanno mostrato un nuovo set LEGO che raffigurava il classico sistema di videogiochi Nintendo, il NES, completo di controller, cartuccia...

H.266: il nuovissimo formato dimezza il peso del video 4K

Il formato video del futuro è stato presentato dal Fraunhofer Heinrich Hertz Institute (FHHI) e sarà dedicato a contenuti che consumano molta...

Google inizia a implementare il supporto in modalità oscura per Fogli, Documenti e Presentazioni

Google sta iniziando a implementare il supporto per temi scuri su Fogli, Documenti e Presentazioni su Android a partire da oggi. Le app sono state...
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x