Home News Nvidia: le schede grafiche RTX sono le prime a supportare DirectX 12...

Nvidia: le schede grafiche RTX sono le prime a supportare DirectX 12 Ultimate

- Advertisement -

Lo scorso marzo, Microsoft ha annunciato la disponibilità di DirectX 12 Ultimte , la nuova versione della sua libreria software che offre numerosi miglioramenti. Tra questi, possiamo citare il supporto di DirectX Raytracing (DXR) , Variable Rate Shading (VRS) o Mesh Shader che consentono di migliorare il trattamento delle forme geometriche per rendere meglio le scene complesse.

Molte di queste funzionalità erano già disponibili sulle GPU GeForce RTX tramite le API personalizzate di Nvidia , in particolare il caso del ray tracing, il cui supporto software è integrato nei driver del marchio. DirectX 12 Ultimate riunisce quindi gli ultimi progressi tecnologici nella grafica e li standardizza per PC e console, una buona notizia per i giocatori.

Le imminenti schede grafiche AMD Big Navi basate sull’architettura RDNA 2 ne trarranno particolare vantaggio. DirectX 12 Ultimate sarà disponibile anche su Xbox Series X ma non su PS5, Sony preferisce fare affidamento sulla propria collezione di API. Se hai una delle tante schede grafiche della serie GeForce RTX 2000 , la compatibilità con DirectX 12 Ultimate non è davvero inutile anche se la maggior parte delle funzionalità offerte dalla libreria sono già disponibili.

Il vantaggio è che gli sviluppatori saranno in grado di attingere alla potente raccolta DirectX per creare giochi utilizzando API universali e non proprietarie. Ciò dovrebbe incoraggiare gli studi a sviluppare più giochi che sfruttano la più recente tecnologia grafica.

Il ray tracing , quello di cui si parla più, migliora notevolmente la qualità visiva dei videogiochi rendendo gli effetti di luce particolarmente realistici. Variable Rate Shading (VRS) consente di sfruttare la potenza della GPU in modo più efficiente riducendo le risorse allocate per elaborare determinate aree delle immagini senza comprometterne la qualità.

Secondo Nvidia, questa tecnica migliora il framerate di Wolfenstein: Youngblood fino al 20%. Per il momento, è l’unico gioco a trarne vantaggio. Ma possiamo sperare che molti altri titoli vengano aggiunti all’elenco nei prossimi mesi.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,066FansLike
16FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Microsoft sta acquisendo ZeniMax Media, acquisendo Bethesda, id, Arkane e altri studi

In un enorme annuncio a sorpresa, il capo di Xbox Phil Spencer ha rivelato oggi che Microsoft ha stipulato un accordo per acquisire ZeniMax Media, la...

YouTube ufficializza finalmente Shorts, il nuovo concorrente di TikTok creato da Google

Se hai un adolescente in giro, se hai amici che hanno un adolescente, o se lo sei anche tu, c'è una parola...

Annunciato il Nintendo Direct Mini: i nuovi giochi per Switch arriveranno domani

Il 17 settembre 2020, domani, ci sarà un nuovo Nintendo Direct. Nintendo lo ha appena annunciato sui canali Twitter ufficiali. Tuttavia, ancora una volta...

Sony nega le segnalazioni di problemi di produzione di PlayStation 5

Ieri, un rapporto di Bloomberg ha fatto il giro affermando che Sony ha ridotto la produzione di PlayStation 5 di 4 milioni di...

Samsung annulla la sua conferenza degli sviluppatori per il 2020 a causa dei timori di COVID-19

Samsung ha annunciato oggi che non terrà la sua conferenza annuale per gli sviluppatori per il 2020. L'azienda ha notato che la decisione di...