Home Console Nintendo dichiara guerra agli hacker che modificano la propria console usando un...

Nintendo dichiara guerra agli hacker che modificano la propria console usando un chip

- Advertisement -

A Nintendo non piace che tu manometta i meandri delle sue console. Questo non risale allo Switch o nemmeno alla Wii U, ma molto più a lungo. La società giapponese si affida al suo esercito di avvocati e specialisti legali per impedire la produzione di chip che sbloccano determinate funzioni e consentano l’installazione di firmware personalizzato. Gli chiede anche di prendersi cura di coloro che installano questi chip nelle console.

Ecco un nuovo esempio. La storia ci viene raccontata dal sito Ars Technica. E sembra molte altre storie. Il suo attore principale si chiama Logistics Consulting. È una piccola società di riparazione di computer con sede nel Connecticut, negli Stati Uniti. È stato creato da Ben Van Rheen, uno scienziato informatico che reinserisce i prodotti informatici sin dalla sua adolescenza e che ha deciso di farlo diventare il suo lavoro.

Metti il ​​chip bypassa le protezioni Nintendo

Tra i servizi offerti c’è una sezione dedicata alle console, incluso il Nintendo Switch: l’installazione di chip di modifica . Non vende il chip stesso. Non fornisce alcun software (per non parlare dei giochi). Installa semplicemente il chip nella console. Interrogato da Ars Technica, Ben Van Rheen spiega che questo servizio è offerto a tutti coloro che hanno paura di aprire la propria console per applicare la saldatura. Soprattutto perché i chip per lo Switch sono relativamente piccoli e il numero di saldature da eseguire è superiore alla media.

Alla fine della scorsa settimana, Ben Van Rheen ha ricevuto una lettera relativamente spiacevole da Nintendo: un avviso formale . La consulenza logistica deve immediatamente smettere di offrire il suo servizio di modifica della console Switch. Nella lettera, inviata ad Ars Technica, gli avvocati di Nintendo spiegano che questo servizio aggira le protezioni messe in atto da Nintendo e che viola così la legge americana sui diritti d’autore, il famoso DMCA (Digial Millenium Copyright Act).

Secondo il DMCA, l’installatore è complice

Dopo aver smesso di offrire questo servizio, il dirigente dell’azienda ha contattato gli avvocati e ha espresso i suoi dubbi, ritenendo che non avrebbe dovuto essere ritenuto responsabile degli atti perpetrati dagli utenti di uno Switch che avrebbe potuto ingannare. “Il produttore di coltelli è preoccupato perché un cliente ha pugnalato qualcuno con esso”, chiede? In termini assoluti, questo punto è sostenibile. Tranne che Nintendo non viene ingannato: anche se non è la sua unica funzione, il chip destinato allo Switch viene utilizzato principalmente per eseguire giochi piratati .

Ecco gli argomenti degli avvocati: il componente elettronico viene utilizzato, tra le altre cose, per eseguire giochi piratati e aggirare determinate protezioni, che è proibito dalla legge. Facilitare l’accesso a questo uso è simile alla complicità. Questo atto è quindi altrettanto vietato. Un avvocato specializzato in legge sui videogiochi conferma che Nintendo è nei suoi diritti vietando ai riparatori di offrire questo servizio.

Nota che Nintendo non agisce solo contro gli installatori. Il team di sviluppo di Xecuter che ha prodotto i chip SX Core e SX Lite è anche l’obiettivo di azioni penali per violazione delle leggi sul copyright . E gli utenti Switch modificati che si connettono ai servizi online di Nintendo vengono regolarmente bannati.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,059FansLike
16FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

TikTok: Donald Trump approva l’accordo con Oracle e Walmart, nessun divieto in vista

venerdì scorso, l'amministrazione Trump ha dichiarato il divieto di TikTok e WeChat domenica 20 settembre . Meno di 24 ore prima della data di sfratto,...

HarmonyOS: Xiaomi rifiuta di utilizzare l’alternativa Android di Huawei

Si tratta di un rumor che circola in rete da qualche giorno e che ha costretto Xiaomi a smentirlo. No, il brand non...

WhatsApp consentirà presto agli utenti di collegare più dispositivi a un unico account

WhatsApp ha lavorato sul supporto multi-dispositivo per un po 'di tempo e sembra che la funzione possa finalmente essere implementata per gli utenti di WhatsApp in...

Fortnite: secondo Epic, il passaggio a iOS 14 potrebbe cancellare il gioco dal tuo iPhone

Il futuro di Fortnite su Apple OS è ancora desolante. Per ora, il Battle Royale di Epic Games è ancora bandito dall'App Store,...

La nuova app Xbox di Microsoft è ora disponibile in versione beta per i dispositivi iOS

Microsoft ha lanciato la nuova app Xbox (beta) su iOS pochi giorni dopo averla implementata sui dispositivi Android . L'app offre la riproduzione remota della...