Home News Chrome: Google ha mentito sulla modalità di navigazione in incognito e rischia...

Chrome: Google ha mentito sulla modalità di navigazione in incognito e rischia multe per oltre $ 5 miliardi

- Advertisement -

Google è minacciata da un nuovo reclamo collettivo sulla privacy, questa volta negli Stati Uniti. Lo studio legale statunitense Boies Schiller & Flexner e gli altri tre attori Chasom Brown, Maria Nguyen e William Byatt spiegano: ”  Google non può continuare ad ancorare nella raccolta di dati personali praticamente di tutti gli americani con i computer o un telefono sotto copertura, illegalmente ”  .

La modalità di navigazione in incognito in Chrome non è poi tanto

Secondo il reclamo, Google raccoglie dati tramite Google Analytics, Google Ad Manager e altre applicazioni ed estensioni, sulle versioni PC / Mac e smartphone, indipendentemente dal fatto che l’utente interagisca con gli annunci pubblicitari, anche quando il La modalità di navigazione in incognito è attiva. L’accusa ritiene che ciò aiuti Google a sapere tutto sui suoi utenti: chi sono i loro amici, cosa li eccita, quali sono le loro preferenze, ma anche ”  le cose più intime e potenzialmente imbarazzanti “.

I querelanti chiedono ”  almeno $ 5.000 ”  per utente di danni per violazione delle leggi statunitensi sulle intercettazioni telefoniche e la sorveglianza. Stimano che “milioni” di utenti di diverse versioni di Chrome hanno utilizzato il proprio browser in incognito dal 1 ° giugno 2016 e sono pertanto interessati dal reclamo. Se la giustizia dovesse dimostrarli giusti, ciò significherebbe che Google potrebbe dover pagare almeno 5 miliardi di dollari di ammenda in totale , secondo il sito VentureBeat .

Da parte sua, un rappresentante di Google, Jose Castaneda, ha affermato che l’azienda si difenderebbe con forza da queste accuse. “Come possiamo leggere ogni volta che apriamo una nuova scheda di navigazione in incognito, i siti potrebbero essere in grado di raccogliere dati sulla tua attività di navigazione ”  , ha affermato il portavoce. La posta in gioco è alta per Google. Perché se non riesce a far valere la propria visione, non è impossibile che il motore di ricerca cancelli altri reclami con la prospettiva di multe ancora più pesanti.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,059FansLike
16FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

WhatsApp consentirà presto agli utenti di collegare più dispositivi a un unico account

WhatsApp ha lavorato sul supporto multi-dispositivo per un po 'di tempo e sembra che la funzione possa finalmente essere implementata per gli utenti di WhatsApp in...

Il nuovo Microsoft Store per Xbox è ora disponibile per tutti

Il mese scorso, Microsoft ha iniziato a testare un nuovo Microsoft Store esperienza con Xbox Insider, che prometteva di essere più veloce e più facile...

Apple potrebbe dover pagare la mega multa di 13 miliardi di euro in Europa

Abbiamo creduto lo scorso luglio che i guai di Apple con la Commissione Europea fossero finiti. Almeno la parte che riguarda il modo in cui...

La nuova app Xbox di Microsoft è ora disponibile in versione beta per i dispositivi iOS

Microsoft ha lanciato la nuova app Xbox (beta) su iOS pochi giorni dopo averla implementata sui dispositivi Android . L'app offre la riproduzione remota della...

Amazon Prime Day: lancio delle vendite il 13 ottobre 2020

Ricorda: lo scorso aprile Amazon ha deciso di posticipare i Prime Days , i giorni di saldi riservati agli abbonati Prime , a causa della pandemia Covid-19. Durante...