Home Android Android: Google accusato di spiare costantemente gli utenti

Android: Google accusato di spiare costantemente gli utenti

Mentre Google si prepara a lanciare ufficialmente Android 11 il 3 giugno 2020 , l’azienda di Mountain View affronta nuove cause legali. In effetti, lo Stato dell’Arizona (Stati Uniti) ha appena avviato un procedimento legale contro il colosso del web questo giovedì 28 maggio. La ragione ? La società californiana avrebbe raccolto i dati di geolocalizzazione senza la conoscenza di molti utenti Android.

”  Oggi abbiamo avviato una causa per frode contro i consumatori nei confronti di Google per pratiche ingannevoli e sleali utilizzate per ottenere dati sulla posizione degli utenti, che Google sfrutta per le sue redditizie attività pubblicitarie”, annuncia Mark Brnovich, procuratore generale dall’Arizona.

Google è accusato di aver mentito su questa raccolta di dati . I tribunali dell’Arizona affermano che questi dati di geolocalizzazione sono stati acquisiti in tutti i casi, anche quando le funzioni GPS sono state disabilitate manualmente dagli utenti. ”  È quasi impossibile impedire a Google di tracciare i tuoi movimenti, anche se non ne sei a conoscenza o non hai dato il tuo consenso. È contro la legge dell’Arizona e anche le aziende più innovative devono conformarsi alla legge ”, ha affermato l’avvocato.

Il procuratore chiede il rimborso degli utili

Google ovviamente rifiuta questa accusa. Secondo un portavoce dell’azienda, tutti i prodotti del marchio incorporano una solida protezione dei dati sulla posizione. L’azienda afferma che “non  vede l’ora di ristabilire la verità”. Come promemoria, la vendita di spazi pubblicitari ultra mirati rimane una delle principali fonti di reddito per Google.

Infatti, la società raccoglie una grande quantità di dati personali tramite la sua armata di servizi e applicazioni gratuiti , come YouTube, Gmail, Google Drive, Chrome o Google Maps. La giustizia dell’Arizona sta cercando di puntare il dito su questo modello economico, che Google si adopererebbe per applicare qualunque costo, a dispetto della buona volontà degli utenti.

Mark Brnovich ha chiesto al tribunale di Google di rimborsare i profitti che avrebbe potuto ricavare dalla monetizzazione di questi dati attraverso pubblicità ai residenti in Arizona. Inoltre, le leggi antifrode dell’Arizona potrebbero comportare la sanzione di Google di 10.000 $ per reato.

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,105FansLike
62FollowersFollow
16FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Call of Duty: Racist, segno “OK” rimosso dal gioco

Ad alcuni giocatori di Call of Duty Modern Warfare e Warzone piaceva fare il gesto "ok" con il dito prima di uccidere...

Nintendo Switch: aggiornamento del firmware 10.1.0

Come quasi ogni mese, Nintendo ha rilasciato una nuova versione del firmware dello Switch, la sua console ibrida di successo . A differenza dell'aggiornamento di...

Apple: il prossimo iPhone 5G sarà dotato di uno schermo OLED

Mentre Apple sta riscontrando problemi di fornitura con schermi OLED per iPhone 12 , i nostri colleghi del sito Nikkei Asian Review affermano da...

Un’altra perdita di Assassin’s Creed Valhalla rivela la data di uscita del 17 novembre

La presentazione Forward di Ubisoft è prevista per rivelare il gameplay ufficiale di Assassin's Creed Valhalla , ma una sfortunata fuga ha già dato uno sguardo pesante al gioco...

SoftBank riflette la vendita di Arm Holdings con i Mac basati su braccio Apple all’orizzonte

SoftBank ha acquisito Arm Holdings per $ 32 miliardi quattro anni fa nel 2016. Questo è stato l'acquisto più grande mai realizzato...
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x