Home Android Android: Google accusato di spiare costantemente gli utenti

Android: Google accusato di spiare costantemente gli utenti

- Advertisement -

Mentre Google si prepara a lanciare ufficialmente Android 11 il 3 giugno 2020 , l’azienda di Mountain View affronta nuove cause legali. In effetti, lo Stato dell’Arizona (Stati Uniti) ha appena avviato un procedimento legale contro il colosso del web questo giovedì 28 maggio. La ragione ? La società californiana avrebbe raccolto i dati di geolocalizzazione senza la conoscenza di molti utenti Android.

”  Oggi abbiamo avviato una causa per frode contro i consumatori nei confronti di Google per pratiche ingannevoli e sleali utilizzate per ottenere dati sulla posizione degli utenti, che Google sfrutta per le sue redditizie attività pubblicitarie”, annuncia Mark Brnovich, procuratore generale dall’Arizona.

Google è accusato di aver mentito su questa raccolta di dati . I tribunali dell’Arizona affermano che questi dati di geolocalizzazione sono stati acquisiti in tutti i casi, anche quando le funzioni GPS sono state disabilitate manualmente dagli utenti. ”  È quasi impossibile impedire a Google di tracciare i tuoi movimenti, anche se non ne sei a conoscenza o non hai dato il tuo consenso. È contro la legge dell’Arizona e anche le aziende più innovative devono conformarsi alla legge ”, ha affermato l’avvocato.

Il procuratore chiede il rimborso degli utili

Google ovviamente rifiuta questa accusa. Secondo un portavoce dell’azienda, tutti i prodotti del marchio incorporano una solida protezione dei dati sulla posizione. L’azienda afferma che “non  vede l’ora di ristabilire la verità”. Come promemoria, la vendita di spazi pubblicitari ultra mirati rimane una delle principali fonti di reddito per Google.

Infatti, la società raccoglie una grande quantità di dati personali tramite la sua armata di servizi e applicazioni gratuiti , come YouTube, Gmail, Google Drive, Chrome o Google Maps. La giustizia dell’Arizona sta cercando di puntare il dito su questo modello economico, che Google si adopererebbe per applicare qualunque costo, a dispetto della buona volontà degli utenti.

Mark Brnovich ha chiesto al tribunale di Google di rimborsare i profitti che avrebbe potuto ricavare dalla monetizzazione di questi dati attraverso pubblicità ai residenti in Arizona. Inoltre, le leggi antifrode dell’Arizona potrebbero comportare la sanzione di Google di 10.000 $ per reato.

- Advertisement -
Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,061FansLike
16FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Emoji 13.1 introduce 217 nuovi personaggi emoji, in arrivo sui dispositivi nel 2021

Il consorzio Unicode ha finalizzato l'aggiornamento Emoji 13.1 che aggiunge un totale di 217 nuovi caratteri emoji all'elenco esistente. Sette di questi sono personaggi nuovi di zecca,...

Nintendo annuncia la morte del 3DS, la console portatile lanciata nel 2011

Sul suo sito ufficiale, Nintendo ha appena annunciato la cessazione definitiva della produzione del Nintendo 3DS. "La produzione delle console della famiglia Nintendo...

Google annuncia Android 11 per Android TV, con maggiore sicurezza e prestazioni migliori

Google ha ufficializzato il 9 settembre l'arrivo della versione finale di Android 11 , una versione destinata agli smartphone. Si tratta di una versione che...

Amazon vende dozzine di droghe illegali sul suo sito

Il 17 settembre un'indagine di The Mark Up, organizzazione no profit americana, ha rivelato la presenza di 66 articoli contenenti prodotti dopanti su Amazon . Gli articoli...

YouTube lancerà un nuovo requisito di verifica dell’età per alcuni utenti europei

YouTube ha annunciato oggi una nuova espansione dei requisiti di verifica dell'età in Europa. Il servizio di condivisione video ha affermato che alcuni...