WiFi Alliance Il consorzio che ha appena presentato WiFi 6 (802.11ax) sta già lavorando sul futuro standard WiFi 7 – o comunque ciò che è attualmente ufficialmente designato solo con la terminologia 802.11be. Secondo The Next Web, il consorzio sta esplorando con IEEE 802 nuovi miglioramenti allo standard wireless, per i veicoli ma anche per la casa: gli ingegneri stanno davvero pensando di rendere il WiFi in grado di rilevare oggetti nello spazio e nei movimenti.

Quando il router rileva il movimento

Una prima applicazione sarebbe quindi un nuovo sistema anticollisione per automobili. Ma Paul Nikolich, presidente del gruppo IEEE 802 che partecipa allo sviluppo dello standard, sembra molto più euforico dell’altra possibilità dell’802.11be:  “Vogliamo rilevare i movimenti delle persone quando cambiano stanza senza la loro ultima n ‘hanno sensori. La tecnologia è anche abbastanza sensibile da rilevare la frequenza respiratoria, poiché quando si respira si modificano le caratteristiche di RF e canale. ”

E l’ingegnere ha continuato:  “Immagina alcune delle applicazioni. Ho una madre di 93 anni e se metto un punto di accesso WiFi con queste funzionalità a casa, sarei in grado di dire se tutto va bene o se è caduta. ” Questi possibili casi d’uso probabilmente non erano previsti dagli ingegneri che stavano inizialmente cercando un nuovo modo per migliorare la larghezza di banda in modo che molti dispositivi possano connettersi alla rete con velocità dell’ordine dei gigabit su una gamma estesa.

Il nuovo standard, tuttavia, non dovrebbe arrivare domani. Secondo The Next Web, IEEE ha iniziato a lavorare su 802.11be l’anno scorso. Secondo il direttore,  “il progetto dovrebbe continuare per almeno quattro anni” . Oltre a queste funzionalità, IEEE cerca di migliorare la sicurezza e la protezione della privacy con un gruppo di lavoro dedicato.

Daniel Aka
Author: Daniel Aka

Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.

Lascia un commento

Please Login to comment