Home Console Stadia: gli sviluppatori evitano il servizio perché Google non li paga abbastanza

Stadia: gli sviluppatori evitano il servizio perché Google non li paga abbastanza

Il lancio di Stadia è tutt’altro che ciò che Google voleva . I giocatori non hanno (ancora?) Risposto al presente. È vero che i prerequisiti tecnici per la connessione a Internet non sono banali (una buona linea ADSL, ad esempio, non è sufficiente). E, soprattutto, la proposta non è in linea con le aspettative dei giocatori .

Diverse cause sono generalmente menzionate dai giocatori che hanno testato il servizio. Il prezzo è piuttosto alto e non è disponibile alcun servizio gratuito. Il modello di business richiede l’acquisto di licenze dedicate per ogni gioco (anche se ne possiedi già uno) oltre all’iscrizione al servizio. E il numero di giochi è molto basso: appena trenta al momento della scrittura.

Google non incoraggia abbastanza gli sviluppatori

Un articolo pubblicato da Business Insider cerca di spiegare perché il catalogo Stadia è così scarso. I loro giornalisti hanno intervistato diversi sviluppatori ed editori di giochi, inclusi professionisti indipendenti, per capire la loro assenza. Due motivi spiccano in particolare. Il primo è finanziario. Google non paga abbastanza i creatori . Non specificano la percentuale che Google offre loro. Ma spiegano che l’azienda non lo rende un argomento di incentivazione, mentre gli sviluppatori sono generalmente incoraggiati dai distributori.

Un altro argomento che non è incoraggiante: il numero di giocatori è troppo piccolo . Gli sviluppatori spiegano che alcune piattaforme sono diventate essenziali perché i giocatori ci sono. Steam e Nintendo Switch sono citati. Stadia non è uno. Infine, l’ultimo argomento avanzato, gli sviluppatori non sanno se Stadia sarà ancora online tra un anno o tra cinque anni . È noto che l’azienda di Moutain View ha abbandonato progetti promettenti semplicemente perché i risultati non erano all’altezza degli obiettivi, nonostante una forte ambizione e un investimento considerevole. E Stadia ovviamente non ha raggiunto i suoi obiettivi originali . Di fronte a questa incertezza, gli studi di gioco non desiderano investire sulla piattaforma.

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,109FansLike
66FollowersFollow
16FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Altre news

Tik Tok: un enorme difetto di sicurezza rivelato da iOS 14

Un difetto di sicurezza è stato scoperto grazie a un iOS 14 . La nuova versione del sistema operativo iPhone è attualmente disponibile in versione...

Cyberpunk 2077: un utente ha confrontato le versioni 2018 e 2020

Personaggi, scenografie, atmosfera ... I progressi sono facilmente evidenti. Tuttavia, questo tipo di esercizio fa sorgere spesso la controversia sui downgrade , come abbiamo visto...

Google Foto non eseguirà più il backup dei file multimediali della chat da WhatsApp, Facebook e altri

Google ha annunciato che non eseguirà più il backup dei media da app di chat come WhatsApp, Messenger, Instagram, Snapchat e Twitter...

Microsoft sta chiudendo definitivamente quasi tutti i suoi negozi al dettaglio in tutto il mondo

Microsoft ha annunciato oggi un "cambiamento strategico" nelle sue operazioni di vendita al dettaglio che vedrà la società chiudere quasi tutti i suoi negozi...

PlayStation Plus luglio 2020: ecco i giochi PS4 gratuiti di questo mese

PlayStation Plus sta invecchiando! Da 10 anni, gli abbonati hanno diritto a una selezione di giochi gratuiti ogni mese oltre alla possibilità di...
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x