Si dice che la Commissione europea stia preparando una proposta, prevista per marzo, per costringere i produttori di smartphone, tablet e cuffie wireless a facilitare la sostituzione della batteria dei loro dispositivi.

La morte delle batterie rimovibili

Non conosciamo ancora i dettagli della proposta che sarà presentata dall’Unione Europea. A priori non si tratterebbe di vietare le batterie sigillate, il che sarebbe molto complicato, ma piuttosto di incoraggiare i produttori a optare per il design e una disposizione dei componenti che consenta a un principiante di cambiare da solo la batteria senza finisci con le dita piene di colla.

Alcuni anni fa , le batterie dei nostri smartphone erano rimovibili. È stato sufficiente rimuovere il guscio dello smartphone sul retro per accedere alla batteria e sostituirla facilmente. Un’era rimpianta da alcuni consumatori che non possono più, se non a scapito di grandi sforzi, compiere tale operazione da soli.

Oggi i cellulari non offrono più questa possibilità. Si noti che questo non è necessariamente negativo. Il degrado delle batterie è stato molto più veloce quando sono rimovibili e il fatto di aver rinunciato a questa operazione ha permesso di migliorare le finiture dei nostri telefoni e renderli impermeabili.

Garanzie più lunghe

L’altra parte del progetto riguarda il riciclaggio, riflettendo il desiderio di incoraggiare i produttori a riutilizzare le materie prime per i loro componenti. Idem per l’imballaggio, che utilizza ancora troppa plastica.

La Commissione desidera inoltre che i produttori prolunghino la durata delle garanzie e facilitino l’accesso alle informazioni sulla riparazione, dando priorità a questi ultimi rispetto all’acquisto di un nuovo prodotto in caso di problemi. Infine, sta pensando di creare un sistema di raccolta per vecchi dispositivi elettronici e caricabatterie obsoleti.

Principi che sono pensati sia per la protezione dell’ambiente che per i diritti dei consumatori, ma che dovrebbero essere contrastati dai produttori. Dopo tutto Apple non ha assaggiato la recente proposta di standardizzare i caricabatterie in Europa.

Daniel Aka
Author: Daniel Aka

Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.

Lascia un commento

Please Login to comment