Android 11: Google prende in giro le nuove funzionalità dell’aggiornamento

0
android 11 google
android 11 google

Google ha messo brevemente online il sito ufficiale di Android 11 Developer Preview , riferiscono i nostri colleghi di Android Police. Sfortunatamente, l’azienda ha rapidamente eliminato la pagina menzionando l’undicesimo aggiornamento del suo sistema operativo mobile. Questo è ovviamente un errore interno, la prima beta non è prevista prima di marzo 2020.

Come promemoria, non è la prima volta che si parla dell’aggiornamento. Lo scorso ottobre, Google ha menzionato per la prima volta Android 11 nell’applicazione ufficiale dell’Android Dev Summit. Più recentemente, il benchmark per un Pixel 4 con Android 11 R è apparso su Geekbench. Il sistema operativo è quindi già in fase di test interno.

Quali sono le nuove funzionalità di Android 11?

Sul suo sito Web, Google ha messo in evidenza diverse nuove importanti funzionalità di Android 11 per gli sviluppatori di applicazioni . La ditta menzionata in particolare “nuove garanzie per proteggere la privacy degli utenti da supportare nella tua applicazione” . Non sorprende che Google imporrà nuove restrizioni agli sviluppatori. L’anno scorso, l’azienda ha ripulito in particolare le applicazioni che richiedono l’accesso a chiamate e SMS . Google dovrebbe continuare a limitare l’accesso a determinati dati sensibili dagli smartphone degli utenti.

Non sorprende che Google stia anche parlando dell’arrivo di nuove funzioni dedicate agli smartphone pieghevoli , che invaderanno il mercato negli anni a venire. Il sito parla anche di nuove interfacce di programmazione delle applicazioni per la condivisione (stiamo pensando in particolare all’arrivo dell’alternativa AirDrop di Google, che sarebbe chiamata condivisione nelle vicinanze ), connettività, media o sensori biometrici.

Come promemoria, Google dovrebbe dirci di più sulle nuove funzionalità di Android 11 durante l’ I / O 2020 di Google , che si terrà dal 12 al 14 maggio 2020 . Sulla scia della sua conferenza annuale, l’azienda dovrebbe mettere online una seconda beta pubblica. Ti diremo di più al più prest

Daniel Aka
Author: Daniel Aka

Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.

Lascia un commento

Please Login to comment